Formare per trasformare

Nelle scorse settimane, le attività del Bureau Diocésain d’Éducation si sono susseguite nelle varie zone della diocesi. La stagione delle piogge è iniziata e gli spostamenti si fanno più difficili, ma il lavoro non si ferma e anche il mese di marzo si prospetta ricco di attività!

La parrocchia di Belle Rivière si trova in collina, non distante da Miragoâne. La scuola accoglie circa 400 allievi dall’asilo al liceo. Alcuni insegnanti avevano già beneficiato del percorso di formazione l’anno scorso e in occasione della visita sono stati motivati a mettere in pratica quanto appreso! Alcuni passi sono stati fatti, per esempio per quanto concerne l’igiene delle mani, ma molto rimane ancora da fare, soprattutto per la gestione dei rifiuti e il coinvolgimento della comunità. La formazione sulla preparazione delle lezioni è stata apprezzata, l’équipe tornerà per vederne i primi frutti e per constatare se i consigli sono stati messi in pratica.

La comunità di Cholette si trova nella zona di Anse-à-Veau, per raggiungerla occorre percorrere una strada di terra battuta che si arrampica sulla montagna sopra Petite Rivière. La zona rurale è povera e la gente vive di agricoltura e produzione di carbone. La scuola non è stata danneggiata dal terremoto del 14 agosto, ma i genitori non si fidavano più a lasciar entrare i bambini nell’edificio della scuola, così che il direttore ha costruito una struttura semplice, ma funzionale per ospitare i bambini. Anche qui è stata proposta la formazione sulla preparazione delle lezioni animata principalmente dal collaboratore Bleus.

A Savanne Henry l’équipe ha trovato un bell’ambiente di accoglienza, voglia di lavorare e mettere in pratica con serietà quanto appreso durante i corsi. Questa scuole è l’esempio di come, con il coinvolgimento della comunità e l’organizzazione delle strutture partecipative, la scuola possa diventare un luogo in cui i bambini imparano a essere attori protagonisti. La formazione proposta è stata rivolta a tutti gli insegnanti, dall’asilo alle elementari, e si è concentrata sugli aspetti fondamentali per offrire un insegnamento di qualità (che può essere fatto con l’aiuto di materiali semplici, di recupero e non cari) e sulla prevenzione della violenza.

Compito del Bureau Diocésain d’Éducation è anche accompagnare le scuole più “giovani”, come per esempio quella aperta in settembre a Moinsard, cappella della parrocchia di Anraud, nella campagna dopo Anse-à-Veau. Le maestre hanno poi partecipato alla formazione organizzata al centro della parrocchia.

A Duverger, parrocchia appena fondata in dicembre 2021, è stata proposta la formazione sull’educazione alla sessualità e sulla preparazione delle lezioni. È importante motivare gli insegnanti ad avere il coraggio di adottare nuovi metodi di insegnamento per attivare gli allievi e allontanarsi dal sistema di far imparare tutto a memoria senza spingere i bambini a ragionare.

L’équipe si è anche diretta a Plaisance, nella zona di Baradères, dove assieme a Ernest, è stata animata una giornata di formazione. Malgrado le forti piogge gli insegnanti sono arrivati e hanno approfittato della giornata!

Queste sono alcune delle attività svolte sul terreno, dove la presenza dell’équipe affiancata dai collaboratori locali è apprezzata dalle scuole, dai direttori e dai parroci. Formulare obiettivi di miglioramento chiari e concreti è importante per aiutare le scuole a fare dei passi avanti, che anche se piccoli, sono fondamentali per avanzare sulla buona strada dell’educazione e trasformarsi piano piano.

Rispondi

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: