Diocesi di Lugano

http://www.diocesilugano.ch/

Le terre ticinesi furono rette fino alla fine del XIX secolo in parte dalla diocesi di Como e in parte dall’arcidiocesi di Milano. Con l’indipendenza del Cantone, acquisita nel 1803, divenne più forte il desiderio della popolazione cattolica ticinese di ottenere una propria diocesi.

Con la convenzione del 1º settembre 1884 tra la Santa Sede e la Confederazione Elvetica si ebbe una prima separazione delle parrocchie del Cantone Ticino. Venne nominato un amministratore apostolico nella persona del già vescovo di Basile Eugenio Lachat, che arrivò in Ticino il 10 agosto 1855 e morì solo un anno dopo, il 1º novembre. Suo successore fu Vincenzo Molo che resse la diocesi dal 1887 al 1904.

Il 7 settembre 1888 papa Leone XIII eresse la diocesi di Lugano con la bolla Ad universam, con cui si elevò al titolo di cattedrale la collegiata di San Lorenzo a Lugano. Essa fu unita in perpetuo aeque principaliter alla diocesi di Basilea, e governata da un un amministratore apostolico della Santa Sede. Con questo titolo si susseguirono Alfredo Peri-Morosini (1904-1916), Aurelio Bacciarini (1917-1935), Angelo Jelmini (1936-1968) e Giuseppe Martinoli (1968-1978).

L’8 marzo 1971, in seguito alla convenzione del 24 luglio 1968 tra la Santa sede e la Confederazione Elvetica, l’amministrazione apostolica del Cantone Ticino si separò dalla diocesi di Basilea e in forza della bolla Paroecialis et Collegialis di Papa Paolo VI divenne diocesi indipendente; l’amministratore apostolico Giuseppe Martinoli divenne il primo vescovo di Lugano. Dal 1978 al 1986 fu vescovo di Lugano Ernesto Togni, a cui succedette nel 1986 Eugenio Corecco, sotto il cui episcopato si costituì l’Istituto Accademico di Teologia di Lugano, che divenne con decreto della Congregrazione per l’Educazione cattolica del 20 novembre 1993 una facoltà di Teologia.

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: