La scuola di Fond Tortue

Le condizioni della struttura della scuola di Fond Tortue sono buone.
C’è una maggiore presenza della Chiesa anche perché la parrocchia è accanto.
I problemi principali che limitano l’apprendimento secondo il direttore sono: la mancanza della mensa (funzionava prima dell’uragano Matthew) e mancanza di materiale.
Inoltre sottolinea che la maggior parte della popolazione è analfabeta, quindi i bambini non hanno nessun supporto a casa per i compiti e sono loro stessi a decidere se farli o meno. C’è la raccolta dell’acqua potabile costruita da Caritas anni prima ma non viene utilizzata e non viene applicato il rubinetto perché altrimenti le persone del villaggio entrerebbero a prenderla.

E in Ticino?

Giovedì 12 aprile Mauro Clerici ha presentato il progetti di Haiti ad una classe della Spai di Locarno grazie all’interessamento del professor Lorenzo Scascighini.

L’incontro ha suscitato molto interesse tra tutti i ragazzi, il desiderio ü di rimanere in contatto per costruire insieme una collaborazione.

La scuola di Lièvre

La scuola funziona. Ha un sostegno da Hope for Haiti e dalla Bnd per la mensa. Garantisce buon salari e questo dona motivazione agli insegnanti. Il parroco è molto presente e garantisce il buon funzionamento.

La scuola di Dessources

La scuola di Dessources è un esempio di buona scuola sia per l’edificio per l’atteggiamento di apertura degli allievi.
La chiesa è presente e fa la differenza. Il partenariato con un’organizzazione internazionale fa la differenza come rilevato in altre realtà. Circa 40 lavoratori pagati regolarmente. I ragazzi camminano molto per arrivare a scuola ma per loro è la normalità. Nonostante questo il livello accademico dei professori resta basso.

Powered by WordPress.com.

Up ↑