Incontro con le comunità di Baradères e Rivière Salée

Settimana scorsa Francisco ha iniziato gli incontri con le comunità di Rivière Salée e Baradères, due località molto discoste all’estremo ovest dei Nippes. L’obiettivo di questi incontri consiste nell’animare le comunità per farle sentire parte integrante della scuola e coinvolgerle attivamente. Ad Haiti infatti le scuole, e quelle parrocchiali in particolare, per funzionare (sia finanziariamente che logisticamente) necessitano del coinvolgimento delle comunità locali.

Nel primo incontro è stato fatto un accordo con il parroco e i direttori delle scuole coinvolte. I temi dell’incontro riguardavano la tempistica e i contenuti della formazione.

Alla seconda riunione invece hanno partecipato, per ogni frazione del comune, dei rappresentati di genitori, allievi, insegnanti e della comunità, per un totale di circa una ventina di persone a Rivière Salèe e una quarantina a Baradères.

Per arrivare alla comunità di Rivière Salée , raggiungibile solo a piedi o in moto, Francisco ed Ernest, missionario e collaboratore haitiano, hanno dovuto percorrere strade molto difficili e attraversare anche un fiume che la settimana precedente era impraticabile a causa delle forti piogge (in quell’occasione Ernest aveva guadato il fiume!).

In questo incontro è stata rivissuta la storia della scuola locale con i suoi successi e le sue difficoltà. Per esempio, la scuola di Rivière Salée, dedicata a San Giuseppe lavoratore, che da un anno è diventata una parrocchia autonoma, attende da addirittura 20 anni di avere un edificio scolastico e nonostante ciò il numero di allievi, costretti a fare lezione in una cappella ormai, è in costante crescita.

Per questo motivo, già la prima équipe di missionari aveva promesso di sostenere la costruzione dell’edificio scolastico, che sarà realizzato con l’aiuto attivo della comunità. Molte persone hanno già aiutato a scavare le fondamenta e si sono messe a disposizione per portare a mano fino al villaggio tutto il materiale da costruzione!

Chi fosse interessato a sostenere questa comunità trova qui la lettera di spiegazione del parroco. Per eventuali donazioni vi segnaliamo il conto corrente postale della Conferenza Missionaria della Svizzera italiana CCP 69-868-6 con la dicitura HAITI – SCUOLE E SALUTE.

Alcuni rappresentati delle frazioni (Chapelles) più lontane, hanno dovuto camminare diverse ore per poter arrivare alla riunione, ma nonostante ciò erano felici di parteciparvi e hanno dato vita ad un momento di scambio intenso.

Per il futuro erano previsti una decina di incontri settimanali, ma a causa dell’arrivo del Coronavirus e delle conseguenti misure di sicurezza, purtroppo per il momento le attività devono essere sospese. Gli haitiani in generale e le persone delle comunità più discoste in particolare, sono purtroppo abituate a dover attendere e questa situazione per loro non rappresenta un caso eccezionale …

Rispondi

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: